Ogni anno, in Italia, per riscaldare le nostre abitazioni bruciamo circa 14 miliardi di metri cubi di gas, 4,2 miliardi di chilogrammi di gasolio, oltre a 2,4 milioni di tonnellate di combustibili solidi, soprattutto legna e un po' di carbone.
Così facendo si riversano nell'aria circa 380.000 tonnellate di sostanze inquinanti come ossidi di zolfo e di azoto, monossido di carbonio, ecc. [...] si riversano nell'atmosfera anche più di 40 milioni di tonnellate di anidride carbonica (CO2): questa, come è noto, contribuisce al formarsi del così detto "effetto serra" causando l'innalzamento della temperatura media del nostro pianeta. [...] In termini economici, il nostro Paese deve spendere globalmente oltre 12 milioni di Euro per l'acquisto all'estero dell'energia, ed ogni famiglia italiana spende, in media oltre 500,00 Euro l'anno per riscaldarsi.
Le cifre si commentano da sole. Tuttavia, si può fare molto per migliorare la situazione, senza sacrifici e senza rinunciare al comfort a cui siamo abituati".
("Risparmio energetico con gli impianti di riscaldamento", a cura di ENEA, Ente pubblico per le Nuove tecnologie, l'Energia e l'Ambiente).

Il progresso tecnologico ha radicalmente cambiato la vita dell'uomo dandoci la possibilità di vivere meglio rispetto al passato. Questa crescita, però, ha comportato anche il costante aumento del consumo di energia fino a livelli insostenibili che oggi è necessario limitare.

Limitare i consumi per vivere meglio

Limitare i consumi non significa diminuire il tenore di vita, ma razionalizzare, evitare gli sprechi, preferire tecnologie efficienti. A sostenerlo con forza sono le istituzioni! Oggi, infatti, si stanno impegnando per promuovere il risparmio energetico e lo sviluppo della tecnologia per la salvaguardia dell’ambiente, l’Unione Europea, i Comuni, le Provincie, gli Enti pubblici, le Banche, le associazioni e i movimenti ambientalisti e non ultimo, il Governo italiano.Non un passo indietro, ma un vero e proprio salto in avanti da compiere con azioni volte a ridurre i consumi e limitare gli sprechi: interventi sui sistemi di riscaldamento e climatizzazione, sulla distribuzione del calore, sui materiali isolanti, sugli infissi, sulle strutture complessive. Limitare i consumi per vivere meglio

La tecnologia che fa risparmiare

Una casa deve essere confortevole in tutti i suoi aspetti e questo significa che non ci devono essere dispersioni di calore e sprechi di energia. La differenza sta nei metodi che utilizziamo: una tecnologia efficiente, infatti, consente di riscaldare o raffrescare la casa producendo energia senza sprechi o, addirittura, a costo zero. Le nuove caldaie a condensazione, ad esempio, recuperano il calore che normalmente è disperso dal camino, mentre i pannelli solari integrano gratuitamente gli impianti attingendo energia dal sole. Queste azioni, inoltre, hanno una ricaduta immediata sul tenore di vita: si riducono i costi di gestione generale, le bollette del gas, della luce e dell'acqua diminuiscono da subito, e quanto si è speso per gli interventi si ripaga entro qualche mese o pochi anni.

CON.TER s.r.l. Via Cherubini, 33 - 41122 Modena - Italy
Tel (+39) 059 36 21 31 - Telefax (+39) 059 36 20 22
p.iva 02823630369 - Note legali
Sito realizzato da Newlogic